venerdì 7 ottobre 2011

Tripoli, apertura sinagoghe, proteste

OFF
(ANSA) - TRIPOLI, 6 OTT - Un gruppo di cittadini libici ha manifestato oggi a Tripoli contro la possibile costruzione o riapertura di sinagoghe in Libia. ''Noi, rivoluzionari del 17 febbraio, rifiutiamo che vengano edificati dei templi ebrei sulla terra libica'', ha sottolineato un comunicato del gruppo, distribuito nel corso di una manifestazione che oggi ha riunito una quindicina di persone. Il Consiglio ha smentito di avere dato autorizzazioni a luoghi di culto.

Gheddafi o non Gheddafi, la situazione non cambia. Gli islamici sono sempre gli stessi. La libertà e la democrazia per loro sono un'utopia.
I libici, secondo me, sono caduti dalla padella alla brace come pure il mondo occidentale che avrà un altro paese fondamentalista islamico che userà il terrorismo per imporre le loro idee balzane ed assassine.

1 commento:

  1. Operaio italiano7 ottobre 2011 11:45

    Pero' a sti quattro rimbambiti libici estremisti islamici gli fa comodo che gli aerei Nato ( PILOTATI DA CRISTIANI , EBREI ECC. ECC.) li aiutino a cacciare quel POVERO CRISTO DI GHEDDAFI !!!!!

    Mi spiace dirlo ma saranno in molti a rimpiangere GHEDDAFI !!!!

    Non per ultimi quei pirla di Francesi ed Inglesi che si credono i padroni d'Europa .

    RispondiElimina