sabato 10 marzo 2012

Fisco, un "bollino blu" per i commercianti onesti

OFF
L'idea lanciata dal direttore dell'Agenzia delle Entrate: andrebbe esposto in vetrina per certificare che l'esercente paga regolarmente le tasse.

Il direttore dell'Agenzia delle Entrate, Attilio Befera, ha lanciato l'idea di istituire un "bollino" che attesti l'onestà fiscale dei negozianti: attaccato alla vetrina del negozio, farebbe in modo che tutti sappiano che quel commerciante paga le tasse. "Dovremo approfondire - ha detto Befera - se e a quali condizioni l'Agenzia possa impegnarsi a rilasciare pubblici attestati di riconoscimento di correttezza fiscale".
Già nelle ultime norme è stato introdotto un sistema di "premi" per i contribuenti che optano per il regime della trasparenza: semplificazioni e maggiore assistenza fiscale. Ma l'idea dell'attestato o della targa, da esporre in bella vista, che certifichi l'onestà fiscale, avrebbe un impatto certamente più forte, così come già si è sensibili a chi produce nel rispetto dell'ambiente, per fare un esempio.

Per il direttore delle Entrate è infatti da chiedersi "se in larghi strati della popolazione, in particolare nelle generazioni più giovani, non stia sempre più maturando una sensibilità rispetto al tema dell'equità fiscale". Perché "tutto quello, o almeno una parte significativa, di quanto proviene dalla lotta all'evasione fiscale deve essere destinato a ridurre il carico fiscale dei contribuenti onesti".

Befera ha precisato di parlare "a titolo personale", ma ha aggiunto: "E' un fatto che il governo attuale ha detto di volersi muovere in questa direzione, seppure, com'è inevitabile, nel rispetto dei tempi e delle condizioni derivanti dai vincoli stretti di finanza pubblica".

Poi una parola sui blitz, ultimo in ordine di arrivo ieri quello sui locali impegnati nella Festa dell'8 Marzo. "Le azioni che stiamo portando avanti riscuotono il consenso dell'80% degli italiani". Infine il redditometro: è in dirittura d'arrivo. "Lo vedrò la prossima settimana - ha annunciato Befera - e lo metteremo online prima delle dichiarazioni dei redditi" così i contribuenti potranno controllare per tempo se il loro reddito è in linea con i parametri del nuovo strumento fiscale che misura la capacità di spesa.
Devo ridere o piangere?
Ecco un'altra stupidaggine al posto di una lotta seria all'evasione fiscale!
Perché non si vuole fare una lotta seria? Basterebbe attuare la detrazione all'americana (mi dai la fattura perché io possa scalarmela dalle tasse) e fare un accordo con la svizzera per tassare gli esportatori di valuta.
Befera fa finta di non rendersi conto che questa idea comporterebbe solo mazzette per ottenerlo, anche se non meritato, e subito falsificazioni dei predetti bollini.
Finché i primi evasori sono i nostri politici di tutte le estrazioni, una seria lotta all'evasione in Italia non si farà mai!
Per quanto attiene al "redditometro" chi è onesto non ne ha bisogno e chi è disonesto non lo utilizzerà.
I "blitz" sono utili ma sono per gettare fumo negli occhi allo scopo di non adottare provvedimenti seri.
Finitela di prendere in giro gli italiani onesti con tutte queste pulcinellate.

9 commenti:

  1. Ho cambiato a casa mia le porte interne, totale 3800 euro con fattura, oppure 3200 euro senza fattura.
    Sono un operaio a stipendio fisso cosa pensate che abbia scelto? Ok quello evade le tasse ma a me i 600 euro di differenza fanno comodo.che rimangano in tasca mia.Dessero anche al sottoscritto la possibilità di potere detrarre interamente questi 600 euro come fanno in america avrei certamente richiesto la fattura. Perchè non danno anche a noi la possibilità di potere detrarre tutto e poi su quello che mi rimane ci pago volentieri le tasse. In america fanno cosi e nessuno evade, a parte che lo chi evade va direttamente in galera. Altro che bollino blu.

    RispondiElimina
  2. Dopo questa maglifica idea
    adesso è chiaro ..... a befera levategli er vino ... nun lo regge!

    RispondiElimina
  3. anatemasudivoi10 marzo 2012 14:24

    Il bollino per i politici
    Ma un bollino di onestà per i nostri politici ed amministratori no?

    RispondiElimina
  4. sempre e solo ^NEGOZIANTI^
    Ma perche si parla sempre di negozianti? Mai dico MAI dei veri evasori......DENTISTI,DOTTORI,AVVOCATI,NOTAI,AGENTI IMMOBILIARI ecc ecc.......
    Basta criminalizzare sempre una categoria che quando entri in un negozio non ti dice alla domanda quanto costa questo capo?.......be signora 100 euro.....poi se vuole lo scontrino 121! ma che dite l'evasione vera è altrove.
    Quantificate per settore lavorativo in milioni di euro, e vedrete che al dettaglio dei piccoli negozi sono spiccioli!

    RispondiElimina
  5. per 2 stipendi
    milionari il signor befera potrebbe sforzarsi ad avere delle idee migliori a quella alquanto ludica prospettata.Ma dove cavolo li prendono questi amministratori,i nostri politici,nelle scuole serali.

    RispondiElimina
  6. non vedo necessità di un premio
    pagare le tasse è un dovere......................se si premiano i commercianti onesti................si devono ..prima di tutto.... premiare tutti quelli che pagano le tasse da sempre e come premio si sono visti aggiungere altre tasse

    RispondiElimina
  7. mi sento molto confortato

    poiche' con queste pensate da mente eccelsa,sono certo che i 600000 euro della sua prebenda,sono pienamente guadagnati i e come cittadino mi sento orgoglioso e fiero di annoverare un altro preclaro padre della patria.

    RispondiElimina
  8. Federico di Hohenstaufen10 marzo 2012 14:31

    Ci stanno riducendo come le banane, tutti con il bollino blu !

    RispondiElimina
  9. Il bollino datelo ai parlamentari, ai direttori delle usl, agli amministratori delle aziende pubbliche, ai presidenti di regione, ai giudici di cassazione, alle multinazionali, ai sindaci che agevolano i centri commerciali e ammazzano i piccoli negozi desertificando le citta'..In sostanza, il bollino, mettetevelo nel....

    RispondiElimina